Come in uno specchio

•27 novembre 2013 • Lascia un commento

Image

 

Fa male sentirsi rifiutati e rigettati dalla gente
Per tutto o per niente ma in fondo il perché non é importante
Ci si sente feriti, usati e poi gettati via
Ci si sente traditi come bambini abbandonati

Ho bisogno di un rifugio, di rifugio da me stesso
Si sopprattutto da me stesso e ne ho bisogno proprio adesso
Da una donna o da un amico, dalla mamma o dal marito
Da un amore ch’é finito male, da un figlio che non vuole più tornare

Lo so ti senti solo
A volte così solo
Anch’io mi sento solo
Solo come te

Per uno sbaglio nel tuo passato, un piccolo errore da niente
Che quasi ti era uscito di mente, ora ti senti condannato
E vorresti essere forte o magari vorresti essere morto
Perché così fa troppo troppo male, no così non può continuare

Hai bisogno di un rifugio, di rifugio da te stesso
Ma guardati come sei messo, ti sta crollando il mondo addosso
E ti senti così perso, come un cucciolo sull’autostrada
E sei così spaventato che oramai ci hai quasi rinunciato

Lo so ti senti solo
A volte così solo
Anch’io mi son sentito
Solo come te

E’ che a volte ci raccontiamo storie e ci gonfiamo delle nostre parole
Per poi ritrovarci prigionieri delle bugie che dicevamo ieri
Ci allontaniamo dalla gente per paura di essere sinceri
Per non mostrar le nostre debolezze nemmeno agli amici più veri

Se ti senti troppo vecchio, troppo vecchio stanco e consumato
Guarda a me come in uno specchio anch’io lo sono stato
Solo tu puoi farcela ma credimi non puoi farcela da solo
Anche tu hai bisogno degli altri e forse gli altri hanno bisogno di te

E non sarai più solo
Ormai non sei più solo
Ma se ti senti solo
Vieni da me

Annunci

Together in the storm

•9 novembre 2013 • Lascia un commento

“…diventar vecchio insieme a te, non importa quanto ci vorrà. Non importano le dissonanze tra noi, alla fine dell’eco sei me … puoi citare i tuoi libri, qualche mentore, un film, puoi rubare la poesia altrui ma sarà col tuo niente che mi basterai. Alla fine di tutto restiamo noi.”

 

Immagine

Grazie.

Ssssh

•19 gennaio 2013 • Lascia un commento

Immagine

E sono stata zitta. Zitta. Mentre tutto dentro di me faceva a botte, andava in frantumi, esplodeva, fremeva per uscire
io, semplicemente, sono stata zitta.

Buon Anno

•31 dicembre 2012 • Lascia un commento

Immagine

 

A mezzanotte penserò a tutti quelli sotto ai cappellini con l’elastico, a quelli che si sfalangeranno col tappo marmorizzato dentro la bottiglia ed a quelli col telefonino in mano che tanto il primo messaggino non è mai di chi speri che sia. Vi penserò ai vostri cenoni lenti da fotogramma per fotogramma: gli antipasti alle nove, il primo alle undici. Un pensiero poi a chi suderà a gambe larghe facendo il passo del cavallo del gangnamstyle ed a quelli che sopporteranno a stento l’amica triste perchè il suo lui è a Riccione con gli amici. Poi penserò a quella che alle quattro, con un alito barocco, vi urlerà: “ma è ancora prestoooo!” e perderà l’equilibrio mancando con un calcio il palloncino rosso con scritto “buon anno”. Vi penserò mentre cercate i vostri cappotti stratificati sul letto o a far la fila col numerino in mano per riprenderlo al guardaroba. Sarete nella mia mente anche quando, sfiniti, v’infilerete sotto le coperte e come tutti gli anni avrete il solito pensiero: “ma ‘unnera meglio se rimanevo a casa e andavo a letto all’undici?”.

si, sarebbe stato meglio…

…siete ancora in tempo…

 

Leonardo Pieraccioni

Se non ti vuole, è un pazzo

•14 dicembre 2012 • Lascia un commento
Gli uomini indecisi mi fanno scendere la libido sotto le suole delle scarpe più dei nei di Bruno Vespa.

Se mi vuoi mi prendi, mi giri, mi rigiri, mi trascini, mi coinvolgi, mi metti al muro e mi dai il miglior bacio del secolo.

Altrimenti non mi vuoi.

Immagine

Io so

•8 dicembre 2012 • 1 commento

Immagine
Io so

Che voglio dire parole mai dette prima, che non sapevo nemmeno di conoscere, che non ricordo di
aver mai sentito, che non sono mai state mie prima.
Che voglio essere posseduta nell’anima, non solo nel corpo.
Che voglio il rumore nella mia vita, non un mormorio.
Che voglio vivere in una rivoluzione permanente dei sensi.
Che non mi accontento delle briciole.
Che, mille di loro, non faranno mai nemmeno un quarto di me.

Bisogni dell’anima

•25 novembre 2012 • Lascia un commento

“Ho bisogno di qualcuno che abbia bisogno di me e che pensi “Ha un carattere di merda: è acida, scostante, paranoica fino allo stremo… Ma ne vale la pena.”
Ho bisogno di qualcuno per cui io valga la pena. Sempre.”